Metodi alternativi per la soluzione delle controversie tra governi e investitori internazionali, soprattutto nei Paesi in via di sviluppo. La conferenza delle Nazioni Unite sul commercio e lo sviluppo, l’Unctad, in uno studio divulgato il 23 agosto http://www.unctad.org/en/docs/diaeia200911_en.pdf, fa il punto sui mezzi per risolvere queste controversie e soprattutto sull’efficacia del ricorso ad accordi bilaterali. Che – osserva l’Unctad – diventano sempre più complessi e quindi di difficile attuazione. Due le alternative fornite: il ricorso alla conciliazione e alla mediazione o l’adozione di uno strumento preventivo, una sorta di strumento di allerta interistituzionale predisposto a livello statale. Nel 2009, l’Unctad ha contato ben 357 controversie.

Scritto in: Unctad | in data: 25 agosto 2010 |
Parole Chiave: //

Più tempo per il deposito delle memorie scritte nella controversia tra Belgio e Svizzera relativa all’applicazione della Convenzione di Lugano del 16 settembre 1988 sulla competenza giurisdizionale, il riconoscimento e l’esecuzione delle decisioni in materia civile e commerciale. La Corte internazionale di giustizia, con ordinanza del 10 agosto 2010 (http://www.icj-cij.org/docket/files/145/16064.pdf), ha deciso, su istanza del Belgio, di rinviare al 23 novembre 2010 il termine per il deposito della memoria belga e al 24 ottobre 2011 il termine per la contromemoria svizzera.

Ps. Ringrazio per la segnalazione Federico Garau e rinvio per ulteriori approfondimenti al suo blog http://conflictuslegum.blogspot.com/

Scritto in: Controversie internazionali, Corte internazionale di giustizia | in data: 25 agosto 2010 |
Parole Chiave: //

Il Consiglio federale svizzero, nella riunione del 19 agosto, ha deciso di proseguire le relazioni con l’Unione europea nel segno degli accordi bilaterali settoriali che garantiscono il rispetto della propria sovranità. Esclusa quindi la possibilità di un recepimento senza deroghe del diritto Ue. Sulle questioni istituzionali il Consiglio ha disposto l’istituzione di un gruppo di lavoro ad hoc http://www.eda.admin.ch/eda/fr/home/recent/media/single.html?id=34656.

Scritto in: Unione europea | in data: 25 agosto 2010 |
Parole Chiave: //