Primi chiarimenti sulla nozione di pregiudizio importante per i ricorsi a Strasburgo

Primo intervento della Corte europea sul nuovo articolo 35 introdotto dal Protocollo 14. Con la decisione del 1° giugno 2010 (ricorso n. 36659/04, Ionescu contro Romania, http://cmiskp.echr.coe.int/tkp197/view.asp?action=html&documentId=870659&portal=hbkm&source=externalbydocnumber&table=F69A27FD8FB86142BF01C1166DEA398649 ), la Corte ha fornito elementi decisivi per interpretare la nuova condizione che permette ai giudici ...

Per il Tar disapplicazione diretta delle norme interne contrarie alla Convenzione europea

Fuga in avanti del Tar del Lazio che, con la sentenza 11984/2010 del 18 maggio 2010 ( http://www.giustizia-amministrativa.it/DocumentiGA/Roma/Sezione%202B/2009/200901716/Provvedimenti/201011984_01.XML), si distacca dalla sentenza della Corte costituzionale n. 349/2007 e arriva alla conclusione che, grazie all'entrata in vigore del Trattato di Lisbona, ...

L’incidenza del rinvio sull’individuazione del giudice competente

Il rinvio della legge spagnola all'ordinamento francese in materia di successioni internazionali legittima la competenza giurisdizionale dei giudici francesi. Lo ha deciso la Corte di cassazione francese, prima camera civile, con sentenza n. 637 del 23 giugno 2010 (http://www.courdecassation.fr/jurisprudence_2/premiere_chambre_civile_568/637_23_16722.html) nella quale ...

Parte la gendarmeria europea

Una struttura multinazionale  che dovrà affrontare situazioni di crisi in tutto il mondo. Prende corpo la gendarmeria europea, grazie alla ratifica del Trattato ( legge 14 maggio 2010 n. 84) tra Francia, Italia, Paesi Bassi, Portogallo e Spagna con il quale è ...