Approvato in via definitiva, il 4 giugno, il disegno di legge relativo alla ratifica della Convenzione del Consiglio d’Europa sulla lotta contro la tratta di esseri umani adottata a Varsavia il 16 maggio 2005, già in vigore  dal 1° dicembre 2008 (la Convenzione è stata già ratificata da 28 Stati).

La legge italiana di ratifica introduce alcune modifiche al codice penale soprattutto sotto il profilo delle aggravanti. Grazie alla nuova legge, infatti, è stato introdotto l’articolo 602 ter che disciplina le circostanze aggravanti per i reati di riduzione in schiavitù, di tratta di persone e di commercio di schiavi. Per questi reati è prevista la reclusione da otto a venti anni con un incremento che va da un terzo fino alla metà della pena http://leg16.camera.it/_dati/leg16/lavori/schedela/trovaschedacamera.asp?PDL=3402.

Scritto in: diritto penale | in data: 5 giugno 2010 |
Parole Chiave: //