La Lituania, dal 1° gennaio 2015, è il 19esimo Paese della zona euro.euras_lt

Lo Stato, che ha attuato una profonda riforma del sistema bancario e dell’economia, raggiungendo i parametri necessari per l’ingresso nell’eurosistema, fa così parte del  meccanismo di supervisione, del sistema di vigilanza bancaria e del meccanismo di vigilanza unica.

Superato il 18esimo Stato membro dell’eurozona, entra in vigore il sistema di rotazione nel Consiglio direttivo della Banca Centrale europea (qui lo schema https://www.ecb.europa.eu/ecb/orga/decisions/govc/html/votingrights.en.html).

Fanno parte dell’eurozona, che riguarda 337 milioni di cittadini,  Austria, Belgio, Cipro, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Portogallo, Slovacchia, Slovenia, Spagna e oggi la Lituania.

Scritto in: euro | in data: 1 gennaio 2015 |
Parole Chiave: //

La Lettonia entra da oggi nel club euro. E così, la moneta unica, al centro di una grave crisi in tutta Europa, nel momento in cui festeggia il 15esimo anniversario fa salire a bordo un nuovo Stato membro. Dal 1° gennaio, quindi, la zona euro conta 18 Stati membri. Che vuol dire 333 milioni di persone che condividono la stessa moneta. Per un periodo di due settimane si procederà con la circolazione delle doppie valute (euro e lats), fino al ritiro completo della moneta nazionale. Già dal 1° ottobre 2013, in ogni caso, i prezzi sono stati indicati anche in euro e così si procederà fino al 30 giugno 2014. Il processo di avvicinamento della Lettonia alla moneta unica era iniziato il 5 marzo 2013 quando la Commissione europea aveva avviato la verifica del rispetto dei criteri richiesti per l’utilizzo della moneta.

Fanno parte della zona euro Austria, Belgio, Cipro, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Portogallo, Slovacchia, Slovenia, Spagna.
image10528

Scritto in: euro | in data: 1 gennaio 2014 |
Parole Chiave: //