A novembre l’Ufficio delle Nazioni Unite per il commercio internazionale (Uncitral) discuterà, a Vienna, dal 31 ottobre al 4 novembre 2011, della nozione di centro degli interessi principali del debitore. Messico, Spagna e Unione internazionale degli avvocati hanno presentato, il 4 agosto, una proposta per la sua definizione (uncitral) da inserire nel Model Law sulle procedure d’insolvenza transfrontaliera. Una presunzione è nel senso di considerare tale il luogo in cui il debitore ha la sua principale attività economica in modo regolare e riconoscibile dai terzi, in linea con il regolamento Ue 1346/2000 relativo alle procedure d’insolvenze in base al quale il centro degli interessi principali è quello “in  cui il debitore esercita in modo abituale e, pertanto riconoscibile dai terzi, la gestione dei suoi interessi”.

Nella proposta presentata all’Uncitral è ammessa la prova contraria rispetto alla presunzione generale per verificare, sulla base di alcune circostanze, che il centro degli interessi è in un altro Stato.

si veda il post del 15 luglio 2010

Scritto in: Uncitral | in data: 1 settembre 2011 |
Parole Chiave: //

L’Ufficio delle Nazioni Unite per il commercio internazionale ha adottato il terzo volume  relativo alla Guida sull’insolvenza, incentrato soprattutto sul fallimento dei gruppi di imprese. L’obiettivo è fornire agli Stati modelli per semplificare le regole sui fallimenti di società sia di carattere meramente interno sia con riflessi transfrontalieri. L’Uncitral punta poi all’adozione di un testo di carattere pratico per la corretta applicazione di un Model Law sull’insolvenza transfrontaliera. In questo contesto l’Uncitral ha anche divulgato uno studio sull’armonizzazione del diritto fallimentare a livello Ue, nel quale sono state analizzate le leggi di Polonia, Francia, Regno Unito, Germania, Spagna, Italia e Svezia INSOLVENCY REPORT TO EP FINAL WEBSITE VERSION.

Scritto in: Uncitral | in data: 15 luglio 2010 |
Parole Chiave: //