Pubblicata la Guida sull’applicazione dell’articolo 46 della Convenzione europea

E’ stata pubblicata la Guida aggiornata sull’applicazione dell’articolo 46 della Convenzione europea dei diritti dell’uomo, che si occupa della forza vincolante e dell’esecuzione delle sentenze di Strasburgo e delle conseguenze nel caso di non esecuzione da parte degli Stati (Articolo 46). Il volume, curato dai giuristi della Corte europea dei diritti dell’uomo, raccoglie la giurisprudenza dei giudici internazionali, aggiornata al 30 aprile 2021, con l’obiettivo di informare gli operatori del diritto sulle principali sentenze e decisioni della Corte, al fine di assicurare la corretta interpretazione delle norme convenzionali sul piano interno. La Guida analizza la prassi in materia di misure individuali e generali, con particolare riguardo all’obbligo degli Stati di rispettare le pronunce di Strasburgo tenendo conto delle motivazioni e dell’iter seguito dalla stessa Corte. Una sezione della Guida è dedicata alle questioni relative all’esecuzione delle sentenze pilota che permettono modifiche nell’ordinamento interno volte a bloccare contenziosi seriali e a garantire l’effettivo rispetto dei diritti convenzionali (si veda il caso delle modifiche introdotte nell’ordinamento italiano a seguito della sentenza Cestaro contro Italia, sulla tortura e della sentenza Torreggiani sul sovraffollamento carcerario). La Guida è arricchita da un’appendice che contiene le principali indicazioni fornite dalla Corte in base all’articolo 46 con riferimento a specifici diritti sostanziali riconosciuti nella Convenzione, tra i quali gli articoli 2, 3, 5, 6, 7, 9, 18, 34 e l’articolo 1 del Protocollo n. 1.

Nessun commento

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *